Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)
souldesign

 

“Sentire e Agire”

Le relazioni nella danza

 

Domenica 15 Aprile H 15,30 /18,00

C/O GALLERIA CIVICA D’ARTE CONTEMPORANEA MONTEVERGINI- SIRACUSA nell’ambito del progetto “CHIAMATA ALLE ARTI”,

 

Workshop gratuito di danza contemporanea proposto da Emma Scialfa coreografa/danzatrice della compagnia di danza Motomimetico.

 

Presentazione del workshop

Il corpo danzante è da sempre al centro della nostra riflessione. Ci chiediamo qual è il modo per dare alle persone che si avvicinano allo studio della danza come forma di comunicazione un assortimento di principi che permetteranno loro di imbarcarsi in una ricca, creativa e sicura esplorazione di un’ampia schiera di tecnologie del movimento.

Riteniamo che la sfida sia nel rapporto tra chiarezza e mistero: spesso il processo d’insegnamento e d’apprendimento può manifestarsi ripetitivo e, da insegnanti, ci si trova ad incoraggiare gli allievi a dare più "vita" al materiale proposto, a "giocare" per aumentare il fattore "divertimento".
Vogliamo sviluppare la capacità d’osservazione che assiste il partecipante nel nutrire una consapevolezza che faciliti la conoscenza dei propri limiti, fisici e personali, attraverso lo studio di diverse tecniche di danza con l’ausilio di esercizi che integrino o correggano la propria postura, potenziandone gli aspetti relativi alla motricità e all’elasticità. .

Vogliamo andare verso un’esplorazione vitale, efficace, scorrevole, tessere un viaggio creando un percorso che ci guidi verso lo sviluppo di una personalità che attraverso il movimento e più specificatamente la danza po’ diventare più piena, autentica, sofisticata e ispirata.

Ci interrogheremo sui processi creativi e motori percettivi, sul significato del messaggio e della comunicazione che la nostra presenza esprime e sulla coscienza delle sensazioni fisiche che accadono tra due o più partner in gioco motorio tra loro e in contatto con la terra.

 

L’obiettivo del workshop è di permettere ai partecipanti di convergere verso una completa conoscenza del proprio corpo e delle sue funzionalità attraverso una sfaccettata attività che propone lezioni di propedeutica al movimento, di floor work, di improvvisazione e di contact improvisation. Si affronteranno inoltre differenti tecniche di stretching, tecniche di release, manipolazione e massaggio in coppia, integrazione posturale.

 

Inoltre scopo del workshop, è dare ai partecipanti degli strumenti pratici attraverso lo studio di esercizi di movimento per imparare ad interagire con l'altro/i, affrontando il movimento fatto di sorprese ed imprevisti, confrontandosi con i limiti e le abitudini percettive proprie e dell'altro e per comprendere come utilizzare tutte le possibilità del corpo e aumentare la propria capacità di ascolto integrando il pensiero e l’azione e facendole procedere insieme.

 

E’ rivolto ad un’utenza di adulti ( 18 anni in su ) che non si siano mai approcciati allo studio del movimento o che abbiamo avuto esperienze solo a livello amatoriale; che desiderano ampliare la consapevolezza del proprio potenziale/limite di movimento; favorire la propria attitudine artistico/creativa; apprendere le prime nozioni tecnico/esecutive del movimento; sviluppare la capacità di guidare e/o facilitare progetti di gruppo; arricchire la propria capacità di sentire e agire all’interno di dinamiche di gruppo; facilitare l’espressione corporea imparando a comunicare attraverso il linguaggio del corpo; approfondire la ricerca dei processi formativi e d’apprendimento

 

Docente : Emma Scialfa 
Coreografa/Danzatrice/Operatrice culturale

Emma Scialfa

Si forma presso il Balletto statale di Monaco, la London Contemporary Dance School e presso il Centre de Danse Contemporaine di Peter Goos a Parigi e inoltre si è formata in seno alla compagnia Ballet Theatre Ensemble diretto da Micha Van Hoeche collaborando con la stessa per dieci anni e partecipando a tutte le produzioni del repertorio. 
E’ stata docente di tecnica contemporanea al Teatro Verdi di Pisa, al teatro Stabile di Catania, al Centro Culture Contemporanee Zo di Catania, all’Università di Catania per il Corso di formazione di danza contemporanea  e all’Istituto Nazionale di danza movimento terapia di Roma.
E’ fondatrice della compagnia MotoMimetico per la quale crea dal 1998 tutte le produzioni invitate a partecipare a svariati festival e progetti di residenza in ambito nazionale ed internazionale quali ad esempio: X Edizione della Biennale dei Giovani Artisti di Sarajevo; Danza in movimento organizzata dalla Fondazione RomaEuropa al Teatro Palladium; Festival di Polverigi; Progetto Terrains Fertiles, in  residenza  a Parigi all‘ interno del Centro Culturale Point Ephemere; Festival International Fabbrica For Choreographer - Fabbrica Europa Firenze; Festival Danae – Teatro I – Milano; Ortigia Festival – SR;  Festival Contrappunti (Padova); Festival delle Ombre - Staggia Senese; Festival Sibiu Dans 2007 Romania, Festival Visioni di (p)arte – Teatro Kismet Bari; Festival Les Sons de Plateaux #3 – Centre Grimm Marseille; Festival Lungo la via Francigena, un viaggio del corpo e dell'anima – Siena; Avvertenza Danza - Accademia di danza di Roma; Festival Contemporanea Festival 2010 della Fondazione Teatro Prato, nelle svariate edizioni della rassegne di danza contemporanea, promosse dal teatro E. Piscator di Catania, nel 2011 al Festival Bolzano Danza nel quadro del Progetto Focus On. Dal 2002 è fondatrice del Majazé magazzino culturale di scambi d’arti e culture, un centro  per la formazione, la ricerca, la sperimentazione e lo sviluppo di  progetti nelle arti performative. Per Majazé nel corso degli svariati anni di gestione, realizza tra l’altro il primo Festival per la città di Catania, il Video-danza FilmFest nel 2005, patrocinato dalla Regione Sicilia e con il contributo della Provincia e del Comune di Catania in partenariato con il Dance on screen di Londra, con l’Università di Catania e con L’Accademia di Belle Arti di Catania. La rassegna di danza contemporanea Reaction nel 2007 e di arte contemporanea Altroquando nel 2006 ambedue sostenute dalla Provincia di Catania. Nel 2010 produce con la sua stessa società di servizi Majazé, il lungo metraggio del regista romano Claudio Fausti, Meridiano Perduto con il contributo della Ragione Sicilia Servizio Film Commission, film integralmente realizzato in Sicilia e presentato a Luglio del 2010 al Festival di Cinema di Frontiera di Marzamemi. Sempre nel 2010 ha collaborato con la Fondazione Teatro Massimo Bellini di Catania realizzando le coreografie e assistendo la regia del Maestro Henning Brockaus nella Beatrice di Tenda, opera lirica di V.Bellini. La felice collaborazione si ripeterà nel 2011 per la Traviata di Verdi per la Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi e nel 2012 al Teatro Massimo di Palermo. Attualmente è impegnata nella direzione artistica della compagnia MotoMimetico, occupandosi delle attività di formazione professionale, promozione e produzione delle stesse. Ogni anno MotoMimetico produce una nuova creazione impiegando danzatori, musicisti, artisti locali e allievi.

 

PER INFO E ISCRIZIONI AL WORKSHOP:

mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

www.motomimetico.it

fb: Chiamata alle arti